E’ a Milano il più importante Centro Pubblico Specialistico per le malattie reumatiche e autoimmuni

31 Mar 2010  
A cura di Severina Cantaroni

Le malattie reumatiche non interessano solo le articolazioni ma, frequentemente, anche altri organi e apparati dell’organismo.
Colpiscono circa una persona su dieci: il 18% della popolazione italiana tra 19 e i 60 anni e l’81% degli over 60 (oltre 5 milioni di nostri connazionali). Di queste, 734.000 soffrono delle cosiddette forme croniche: Artrite Reumatoide e Spondiloartropatie. Patologie che, se non trattate adeguatamente, portano a invalidità con elevati costi sociali: chi ne è colpito è costretto ad abbandonare il lavoro e ad affrontare disagi nella vita di relazione.
Tra quelle più invalidanti c’è sicuramente l’Artrite Reumatoide (in Italia registra in media 100.000 nuovi casi l’anno) che provoca infiammazione delle articolazioni con dolori, gonfiori, rigidità e può determinare complicanze in altri organi. Oltre ad essere associata a un’aterosclerosi precoce con complicanze cardiovascolari.
L'Artrite Reumatoide colpisce soprattutto le donne (il 75% del totale dei malati), e ogni anno è responsabile di oltre 13 milioni di giornate di assenza dal lavoro con un totale di costi, diretti e indiretti, calcolato in 2 miliardi e 381 milioni. Forte è anche l’impatto sulla qualità della vita e della produttività: nel 10% dei pazienti compare uno stato di invalidità permanente dopo appena due anni di malattia; nel 50% dopo 10 anni.
Elevato è anche il costo dei farmaci biologici ‘salvavita’ di ultima generazione che hanno cambiato l’approccio verso la cura di queste malattie, per i quali la Regione Lombardia non ha messo limiti di spesa nel 2010.

La Divisione di Reumatologia dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini
E’ unica nel panorama italiano per la diagnosi e il trattamento delle malattie reumatiche e autoimmuni, con una qualifica di eccellenza da un punto di vista assistenziale e scientifico. Tutto questo grazie al lavoro dell’equipe del Professor Pier Luigi Meroni, nuovo Direttore della Divisione di Reumatologia, formata da ricercatori e massimi esperti del settore.
Come in numerose altre branche della medicina, anche per le patologie reumatiche la diagnosi precoce è un fattore decisivo per rallentare la progressione della patologia e migliorare la qualità di vita dei pazienti. Parte del ritardo nella diagnosi si verifica a causa di lunghe liste di attesa per esami strumentali e per la difficoltà dei medici di medicina generale a individuare centri specializzati a cui indirizzare i pazienti.
• L’Istituto Ortopedico Gaetano Pini, e in particolare la divisione di reumatologia, si propone di colmare una carenza sul territorio con la creazione della “Clinica delle Artriti Precoci”: una Divisione ad alta specializzazione che offre a medici e pazienti una via preferenziale per la valutazione specialistica. Con un servizio unico e un approccio multidisciplinare: il paziente viene sottoposto a una valutazione approfondita da parte di diversi specialisti. Il reumatologo, infatti, lavora fianco a fianco con il ginecologo, il nefrologo, il neurologo, il dermatologo, l’oculista, lo pneumologo. In rete anche con altri ospedali e il territorio per curare al meglio la specificità delle singole patologie.
• Visto che le malattie reumatiche sono presenti in prevalenza nel sesso femminile e in età fertile, l’Istituto ha previsto anche una “Clinica della gravidanza” per dare supporto alle pazienti che aspettano un bambino.
• La Divisione ha organizzato anche una sezione dedicata alla cura della reumatologia infantile con un servizio dedicato alle complicanze dell’occhio, particolarmente severe nei bambini affetti da patologie reumatiche.
• La reumatologia è disciplina delle malattie rare e, di conseguenza, l’Istituto ha attivato una “Lupus clinic” dedicata alle connettiviti rare (lupus eritematoso, sindrome da anticorpi anti-fosfolipidi, sindrome di Sjogren).
• La Divisione di Reumatologia gestisce, inoltre, un laboratorio universitario di ricerca in collaborazione con l’Istituto Auxologico Italiano con una sezione specializzata nella determinazione di esami diagnostici particolari per le patologie autoimmuni. Una realtà assistenziale e scientifica unica nel panorama locale e nazionale!

Per info: www.gpini.it