NASCE A PRATO L’ASSOCIAZIONE ASSISTENZIALE “SCHIRINZI A.MARIO” SPECIALIZZATA NELLA LOTTA CONTRO IL MIELO MAMULTIPLO

07 Mag 2008  

Il mieloma multiplo è il secondo tumore del sangue per
diffusione. In Italia interessa 15.000 persone e ogni anno
fa registrare circa 3.500 nuovi casi. Si stima che nel mondo
ci siano circa 750.000 persone affette da questa malattia e
che lo scorso anno in Europa su oltre 85.000 pazienti
sottoposti a trattamenti circa 25.000 siano deceduti. Le
prospettive di vita dopo la diagnosi sono di due anni,
massimo tre.

 L’associazione assistenziale “Schirinzi A. Mario”,
nata a Prato lo scorso 16 aprile, è la prima associazione
in Italia che si occupa esclusivamente di mieloma multiplo.

Non esistono attualmente nel  nostro paese altre realtà
che investono il loro intero potenziale economico e umano in
una lotta serrata contro questa neoplasia.
L’obiettivo è quello di diffondere la conoscenza e
l’informazione sul mieloma multiplo attraverso
l’organizzazione di manifestazioni pubbliche e sportive e
il sostenimento di fondazioni internazionali specifiche;
l’associazione è direttamente collegata
all’International Myeloma Foundation (IMF), la prima e
più importante organizzazione no profit al mondo che si
occupa a trecentosessanta gradi di questa forma tumorale.
Il primo evento curato dall’associazione sarà il
“III Memorial Schirinzi A. Mario”, una gara golfistica
che si svolgerà il prossimo 21 giugno alle Pavoniere di
Prato
e il cui ricavato andrà interamente all’IMF. Il
programma della manifestazione prevede anche una cena dove
medici ed esperti del settore, personaggi del mondo dello
spettacolo e persone comuni si confronteranno sulla
situazione attuale della malattia.
L’associazione  Schirinzi A. Mario, così come
l’omonimo memorial, è nata per onorare in modo tangibile
la memoria di Augusto Mario Schirinzi, imprenditore tessile
scomparso nel 1996 dopo 2 anni di trattamenti.
L’esperienza di Mario può oggi essere utile per
sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di un
atteggiamento solidale e costruttivo verso chi è stato
colpito da questo tipo di tumore.
“Avendo vissuto direttamente in famiglia il percorso
travagliato e difficile di chi viene diagnosticato con
mieloma – ha dichiarato Vittorio Schirinzi, presidente
dell’associazione -  comprendo bene lo stato di
disorientamento e sconforto dei pazienti e delle loro
famiglie. Ed è per questo che, nonostante i notevoli
progressi registrati dalla ricerca soprattutto nell’ultimo
decennio, credo che ci sia molto ancora da fare per tentare
di alleviare il dramma fisico e psicologico di chi si trova
a dover affrontare questa difficile patologia. Anche solo
una buona predisposizione psicologica può fare molto per
influenzare positivamente il decorso della malattia”.
Lo scorso 29 febbraio, in occasione della Prima Giornata
Europea della Malattie Rare, è stata annunciata la nascita
di un nuovo potente farmaco approvato dall’AIFA che,
affiancato al perfezionamento dei trapianti di midollo
osseo, ha reso possibile che questa forma tumorale non sia
più una condanna ineluttabile. Le cause della neoplasia
rimangono però ancora misteriose. Solo aiutando la ricerca
si potranno avere risultati decisivi e salvare sempre più
vite umane.
Per chi volesse contribuire o semplicemente saperne di
più: http://mielomahelp.blogspot.com


Organizzazione: Associazione Schirinzi A. Mario, Via della
Repubblica, 141 59100 Prato 335 6184376
vittorio@memorialschirinzi.com